mondovistodaunpuffon | Anche io disobbedisco! | Il Cannocchiale blog Tg3 regionale: telegiornalismo di terza categoria.
.
Annunci online

mondovistodaunpuffon

Tg3 regionale: telegiornalismo di terza categoria.

giornalettisticamente 4/10/2008

Mi capita poco spesso di seguire per intero una edizione di un tgtrè Calabria.
Molto spesso non arrivo alla fine perchè, per rabbia o per disgusto, cambio canale.
Oggi m'è capitato di seguirne una quasi per intero.
Uno spettacolo immondo.
Servilismo, cronaca del giorno dopo e delle lacrime ,informazione sommaria e spreco di soldi.
Servilismo a go go. Sono giorni che il bonsai fa maxi marchette a Calabrò .Oggi per la nomina ad un altro istituto di vigilanza sugli audiovisivi, ieri per un motivo simile..Forse scrivo queste righe per invidia, non credo d'essere capace di elogiare così grandemente e a così poca distanza una persona.E' questione di fantasia, oltrechè di ghiandole salivari sempre in sciopero (le mie).
Insomma,il tg3 calabria viaggerà in una botte di ferro anche per quest'anno.Grazie bonsai, hai fatto un gran lavoro per la tua squadra e per la nostra necessità di informazione.
Ancora servilismo: servizio sulla Regione. A parte il fondale sgranato davanti al quale parlava lo specialista di Rossano, a fine servizio c'era un bellissimo spot di A.Gentile. Da solo a criticare la giunta Loiero, a tre quarti e con gli occhi fissi in camera. Visto che ancora il Pd non ha proposto nessuna candidatura ufficiale, era un bellissimo spot elettorale. Questa volta l'intervistatore non s'è manco degnato di farsi vedere di spalle. Ci vuole coraggio nel perpetuarsi nell'ombra!
Cronaca.
Maxi servizio sulla famiglia del caduto sul lavoro #893492348923 (uno dei due calabresi che sono morti nell'incidente al pilone del  Mugello).Lacrime e piccole polemiche lasciate alle bocche di quella povera famiglia che oltre ad aver perso un elemento ha perso una speranza (volevo fare un riferimento ai "malavoglia" ma lo vedo troppo letterario!).
Informazione ambientale : sulla costa ionica catanzarese sono nate le tartarughine!! E perchè non parlare della situazione di Crotone?
No, ovviamente bisogna parlare delle cose buone della Regione e delle coste.Sennò la gente,anche i residenti, si impauriscono ed emigrano (visto che di turisti se ne contano sempre meno).
Altro bel servizio con relativo servizietto da Capri. Il pasquettino regionale era inviato in uno degli hotel più lussuosi di Capri.Motivo? Riunione di imprenditori del meridione. Intervista finale al giovane Rubbettino.
Passi l'intervista, ma era necessario andare lì in trasferta?


Ora, mi chiedo, quanto c'è costata quest'edizione? Perchè non posso essere libero di destinare questi soldi alla stampa locale e all'editoria locale? Informare sì va bene, ma mi piacerebbe destinare i soldi verso chi lavora in maniera soddisfacente per i miei gusti difficili di semi-addetto ai lavori.Nemmeno scrivo una parola sull'arretratezza tecnologica e psicologica della redazione, non si vedono riferimenti a web site o indirizzi mail della redazione nemmeno per sbaglio.
Non da meno l'edizione del tg1. 30 secondi ed oltre a N.Ghedini, per il riottesco tg è solo l'avvocato di Berlusconi...In evidenza per buona parte del servizio "avvocato della difesa". Sostituire "difesa" con "Berlusconi" sarebbe stato un rischio troppo grosso, e che dire di aggiungere "onorevole pdl"?
Troppo rischio per Johnny!






 

A zigzag nei miei pensieri

politicamente 15/9/2008

Salve e buon inizio settimana a tutti!

Non ho notizie, per ora,fresche del mio paese e quindi non vi annoierò con riflessioni su montalto.
Ma questo è comunque un blog (=diario personale ma pubblico) e qualche riflessione legata al territorio nel quale vivo devo pure buttarla giù!

Leggevo oggi sulle locandine che il Pd cosentino intende(rebbe) puntare su un nome nuovo per la Provincia (elezioni provinciali del 2010..o 2009..insomma prossime!): Adamo!
Ottima scelta: ad un vecchio marpione (Gentile) si risponde con un vecchio marpione (Adamo).
Ed abbiamo già perso!
Non solo ha perso il centrosinistra ma tutti gli elettori, siano essi di destra o di sinistra.
Perchè nessuno dei due super candidati è un nome nuovo e nessuno dei due candidati ha la coscienza pulita.
Ma posso sbagliare, potrebbe essere un Adamo e non essere Nicola (il marito cornifacente della amatissima Bruno Bossio nonchè ex amante della Catizione.. oh scusate non erano amanti, lei ha comprato i suoi spermatozoi in qualche banca del seme! Lui è una povera vittima!!) e potrebbe essere un Gentile e non appartenere alla dinastia Gentile.
In ogni caso il popolo dei votanti senza candidatura nè amicizie altilocate, il popolo che compila migliaia di domande per 4 mesi a 500€ (leggi "verso il lavoro"), il popolo degli arrancanti ha perso.
Ha perso perchè continuerà a votarli, ha perso perchè nonostante gli scandali e i magna magna non si ribella a queste candidature.
Fa piacere come il messaggio ueltrioniano di rinnovamento non faccia parte del pd cosentino.
I gggiovani rimangono una forza marginal\muscolare su cui elevarsi.
Siederanno ,e si scanneranno a vicenda per poterlo fare, i soliti vecchi volponi. O almeno così pare.

Perchè votare Adamo? Perchè votare Gentile?

Adamo, lo stesso Adamo della "why not" (non direttamente coinvolto ma in ogni caso complice), lo stesso Adamo delle liti? O  il Nicola degli anni d'oro, delle battaglie politiche all'ultimo sangue?

Gentile, lo stesso Gentile che dirige dietro le quinte l'Annunziata (lui o il fratello o comunque uno della loro dinastia)? Lo stesso che ha lasciato morire "la provincia cosentina" (potevano sforzarsi di buttare un salvagente anche se non ne traevano utili)?
Come si fa a votarli?
Se questi saranno i veri candidati non voterò o voterò qualcuno che non sia già invischiato nei favori del sottobanco e sottoscrivania o comunque qualche "gggiovane" pure se la sua idea politica sia antitetica alla mia.


riflessione personale\sociale.
Stamani mi trovavo a zonzo per cosenza (appena uscito dall'agenzia dovevo aspettare un'oretta per poi andare a prendere mia sorella a scuola) quando noto un'inquetante spia rossa nel cruscotto della mia Punto. La spia segnalava avaria allo sterzo. Essendo lontano dal mio meccanico di fiducia mi fermo al primo meccanico (con elettrauto vicino) che trovo. Non aveva mai visto la spia e non sapeva che fosse. L'elettrauto è illuminante: "ci sarà un'avaria allo sterzo, falla controllare".Vabbè secondo meccanico e secondo elettrauto. Stessa risposta anzi "portala all'automeccanica che ti fanno il check up". E chissà quanti mi avrebbero dato la stessa risposta!
100 meccanici ma pochissimi sanno stare al passo coi tempi, oramai le auto dialogano in bit con il pc, mica solo in rumori, malfunzionamenti ed avarie con gli umani.
Se si fosse aggiornato,il check up me lo poteva fare lui o il suo collega intervistato prima.
Invece mi tocca andare nei centri specializzati quando invece credo che si trattasse di cambiarci un po' di olio ai meccanismi che muovono lo sterzo. Comunque sono tornato a casa tranquillo  : avrò preso qualche buca di troppo(a cosenza ne pigli pure se tenti di evitarle) e la spia s'è spenta!