mondovistodaunpuffon | Anche io disobbedisco! | Il Cannocchiale blog "Dai a Cesare"..
.
Annunci online

mondovistodaunpuffon

"Dai a Cesare"..

diario 19/10/2008

Domenica finora tranquilla, sono andato in chiesa (per pregare, ogni tanto capita a tutti di inginocchiarsi e sperare in un luogo sacro). La parte centrale della messa era sul "dai a Cesare ciò che di è di Cesare". Ovviamente la predica del neo parroco padre Battista era filoratzingheriano e ha detto la sua.E ciò che pensava era conforme all'opinione della chiesa clericale. Poi sono sceso giù al mercato. Non è per farmi pubblicità ma mi piace stare tra la gente e sentire ciò che si dice tra le bancarelle, e nei corridoi di persone con buste piene in mano.Mi piace di meno aggregarmi ai piccoli gruppetti di amici degli amici (in questo periodo prelettorale).Parlando con uno dei ragazzi che hanno finito nel mese scorso il periodo di "addetto al traffico" che ha confermato i miei dubbi. Gli addetti al traffico che da inizio mese sono entrati in servizio (per 3 mesi come gli altri) sono sì nell'elenco ma sono fuori quota.Mi spiego.
Per poter diventare addetti del traffico, dopo che alcuni figli di amici degli amici o amici stessi hanno inaugurato la "stagione degli addetti" a fine 2007 senza concorso, era stato bandito un concorso appunto per ricoprire tale mansione per almeno 3 mesi( più o meno a  tra l'inizio del 2008 e maggio 2009.Stilata la graduatoria, dovevano essere presi i primi 40. Orbene i nuovi addetti si sarebbero classificati oltre il 40° posto.Inoltre sul contratto dei primi 20 in graduatoria, c'è scritto che saranno riutilizzati per un massimo di 2 volte durante il periodo (gennaio 08- maggio 09) ma è abbastanza intuibile che non li richiameranno e daranno la possibilità dei 3 mesi a tutti. Di chi sono le colpe? Di nessuno. Quando andai a chiedere lumi al segr. comunale mi disse che se avevano affidato il tutto ad un'agenzia interinale moooolto vicina alla politica (obiettivo lavoro) e che quindi dovevo chiedere a loro. Chiesi in agenzia e mi rimbalzarono di nuovo al comune.. il solito scarica barile..Ora pare che sia pronta la proroga per gli addetti.I più attenti (o meglio i più informati, o meglio i più amicici) addetti hanno già saputo che bisogna ripresentare la domanda per fare il concorso (mentre ancora non c'è uno straccio di manifesto in giro a montalto!). Intanto ancora non è arrivata alcuna comunicazione a chi a gennaio, in tutta fretta, ha consegnato la domanda per il concorso bandito atto ad assegnare i 2 posti di vigile urbano. Sono arrivate all'uff. personale oltre 4000 domande e da gennaio le stanno valutando. Ho già scritto precedentemente di questo concorso, con ogni probabilità ci vorrà il nuovo anno con promesse elettorali sicure per la vittoria finale.Posso io occuparmi di questo e fare una mini inchiesta? Mi piacerebbe ma non ho la disponibilità economico\temporale per farlo...

edit: da un'indagine approfondita ho scoperto che sono stati presi anche i "fuori quota" perchè ci sono state parecchie rinunce.E non ci saranno altri concorsi fino a maggio 2009. Resta, però, la domanda "perchè se ci sono state tante rinunce non hanno richiamato quelli che già avevano prestato servizio?"

ariedit sulla Chiesa. Se non si fosse capito sono tra chi sostiene "libera Chiesa in libero Stato" ho appena firmato questa petizione : http://firmiamo.it/laicitadellascuola

Sul 25 ottobre

politicamente 19/10/2008

Oggi su "calabria ora" è uscito un pezzo del Pd di montalto. Già non mi sentivo "dentro" prima, ma ora sono proprio fuori..visto che le notizie le devo apprendere dai giornali e non, magari, da due righe di mail (essendo io nel comitato organizzativo, o forse lo sono stato ed ora non ci son più!). E' partito il tesseramento e questi sono gli ultimi giorni per raccogliere i 5 milioni di firme contro il Governo. Sul tesseramento come sul firmare avevo inizialmente manifestato qualche dubbio (viste come stanno le cose a livello regionale\provinciale\locale) ma almeno mi sono portato a casa un foglio per le firme (quindi anche se poco ho tentato di dare il mio misero contributo)...
Ci credono veramente tanto a questa raccolta nel Pd, basta vedere la campagna informativa e promozionale martellante che da qualche mese stanno facendo.. E il calo di consensi? E' del tutto immotivato!
Quando è un agitapopolo come Grillo a mettere insieme centinaia di migliaia di firme sono firme rispettabili ma per motivi sbagliati, queste invece servono tanto! Perchè Grillo non ha rappresentanza parlamentare e non può (tranne che appoggiandosi a DiPietro) mandare avanti le battaglie civili...Io, anche volendo, non andrò. Per motivi strettamente personali, ma sono costretto a rinunciarci da ora.
Quindi non sono interno a nessun partito.A parte la lista civica "contenti e gabbati" che avrebbe potuto fondersi con qualche partitone!

Ancora sulla villa comunale..

giornalettisticamente 18/10/2008

summa settimanale

personalmente 17/10/2008

Purtroppo, per vicessitudini , ho avuto pochissimo tempo per scrivere sui blog (specie su questo).
In questa settimana densissima (per me) ho perso molto tempo su facebook (aggiungetemi pure, se volete) e su pezzi per il giornale. Non ci sono grossissime news da riportare, potrei sì parlare della riunione del pd ma non mi pare il caso. Lo farò appena gli amici protopdini muoveranno un altro passo pubblicamente..


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scuse pd montalto

permalink | inviato da Puffon il 17/10/2008 alle 12:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Ed io (NON) ci sto

politicamente 11/10/2008

Riunione importanterrima oggi all'ex sezione ds,attesa e benvenuta sarà la sig.ra M.F. Corigliano che darà le direttive (quale coordinatrice provinciale) alla nascente sezione montaltese del Pd. Nel frattempo negli scorsi giorni il partitino ha palesato le lacerazioni interne : un gruppo (Ferraro,Napolitano,Aceto ecc..) ha iniziato a chiamarsi fuori dal partito.Lo stesso gruppo che, in teoria, è più vicino alla attuale maggioranza. Un altro gruppo (fatto dai volponi DeBonis,Corniola, Marrelli, Saullo ecc)sta cercando di formare il nuovo partito. Se così stanno le cose, e l'utilizzo dei  gggiovani sarà quello usuale (cioè "carne da macello") me ne tiro fuori già da ora. Il Pd montaltese è ampiamente in ritardo rispetto agli altri movimenti\partiti politici, specie a quelli collegati a Gravina nei quali già si contano e si dividono i voti. Gli stessi filograviniani , si dice, stanno facendo precampagna elettorale porta a porta e c'è da crederci.
Vi rimando al prossimo post di politica, appena avrò modo e tempo di buttarlo giù.

Livin' on the streets

personalmente 10/10/2008

Mi scuserete se, per la seconda settimana di fila, non ho scritto granchè.Ho avuto molto da fare tra lavor(i) e altri impegni, avendo così poco tempo e poche riflessioni da buttare su questo blog. Per chi, tra voi lettori, abita nella provincia di Cosenza posso "farmi perdonare" offrendovi nabbirra stasera.

Non è successo molto in questa settimana, a carattere locale,mentre invece si fa più ampia e preoccupante la crisi finanziaria che dall'America punta dritto verso l'Europa. E' finito il "sogno Americano", è finita la "pacchia" di chi sapeva costruirsi una vita emigrando negli States e puntando il tutto per tutto su se stesso e sul sistema. Il capitalismo conosce oggi una delle sue pagine più nere. E questa crisi,con ogni probabilità, diventerà una ferita profonda ed insanabile. Un mio amico orientativamente "destroso" dice che "sono cose cicliche e che si ripetono negli anni" queste crisi. Non so su che basi abbia affermato ciò, spero non basandosi su tesi telegiornalettistiche. Una crisi come quella del '29, solo che in quel periodo si usciva dalla Prima Guerra mondiale. Ora da che si esce? Dalla  seconda falsa guerra del Golfo? Il sistema americano, capitalista per eccellenza, ha dimostrato di essere inaffidabile. A quale modello si ispireranno i geniali manager europei ora? Saranno costretti a prendere spunto dalle economie arabe o asiatiche? Non sia  mai detto che questo possa chiamarsi un passo indietro dell'uomo bianco occidentale verso quello arabo e asiatico.
E noi italiani come ci ripariamo da questo tsunami? Quando i sub prime scoppiarono in America, Prodi dichiarò che l'Italia non correva rischi.Pochi lo credettero.Ora che lo dice un burattino di Berlusconi,ora che i premier europei rassicurano i loro concittadini con parole pacate, beh ora è credibile.Il problema è che gli altri premier non hanno interessi economici forti come ce l'ha Berlusconi.Vedi decreto salva manager.
E' bastato che Repubblica e Report abbiano smascherato l'ennesima "magagna" di questo Governo che Tremonti (che fa lo gnorri su questo emendamento, come può un Ministro dell'Economia non essere attento su questi emendamenti?) abbia annunciato le dimissioni.
Apriti cielo se ciò fosse accaduto con un qualsiasi governo di centro sinistra. Apriti cielo se l'ennesimo voto di fiducia fosse stato chiesto dal vacillante governo Prodi (voto di fiducia chiesto per legittimare l'ennesimo colpo inferto alla scuola pubblica). Invece questo governo resiste e ubriaca il popolino con spot pubblicitari e tiene in coma farmaceutico l'opinione pubblica con il solito tetteculi in tv.
Ogni tanto il giornalismo "titolato" riesce a smascherare in tempo utile i giochi oscuri e, in qualche modo (sia pure in ritardo) lo stoppa.

Berlusconi non vuole sentir parlare di regime, ma in una sorta di regime morbido ci siamo già. In democrazia un premier non scenderebbe in piazza contro il proprio direttivo perchè non lo serve abbastanza. E non sputa sulle manifestazioni a lui avverse. Dove andremo a finire?

p.s. nel periodo in cui non ho scritto niente questo blog ha superato i 1600 contatti,se solo avessi guadagnato anche mezzo euro a contatto e non avrei avuto bisogno di affannarmi per mettere insieme i soldi per l'Università! Grazie a tutti i visitatori, vi invito a commentare i miei post e a criticarmi se sbaglio o faccio informazione incompleta! Questo è l'unico modo per "pagarmi" che vi chiedo!

Una Capata per blogger

personalmente 4/10/2008

Non posso rimanere indifferente e non incollare il testo di questa canzone di Caparezza.
Rit.: Io diventerò qualcuno. Non studierò, non leggerò, a tutti voi dirò di no: ecco perché diventerò qualcuno. Se vuoi parlare un po' con me ti devo addare al mio MySpace.

Nel dopoguerra non c'era chi urlava nei comizi più di cherokee. Non c'erano tv colme di Nembo Kid, né radio attive come nubi a Chernobyl. C'era l'uomo qualunque, sostenuto dal Fronte dell'Uomo Qualunque. Nella schiena dei partiti affondò le unghie: "Io non sono di destra nè di sinistra, sono un uomo qualunque! E lo stato è demagogo, nel sistema bipolare non mi ci ritrovo.." Oh, ferma tutto! Devo aver avuto un herpes, dato che questo sfogo non mi è nuovo. Vivo decenni dopo nello stesso clima, che su questo fuoco getta più benzina; ma non c'è più l'uomo qualunque, tutti sono qualcuno, tutti sono in vetrina.

(Rit.)

Il qualcunista milita in una banda che prende piede se la prendi sotto gamba. Gode come te quando ti stendi sotto Ramba, ma è talmente finto che sembra un ologramma. Partecipa al raduno di quelli che gridano "Italia uno!" poco prima di un programma. Scrive recensioni di cd nel web e non distingue Zenyatta Mondatta da Ummagumma. È una farsa, ha una cultura scarsa, ma non gli basta il ruolo della comparsa. Prima parla per bocca di Giorgio Bocca, poi la pensa come Giampaolo Pansa. Lascia nei forum commenti di boria, ma sì!, sono piccoli momenti di gloria. Porta avanti una staffetta scorretta: non passa il testimone ma passa a testimonial.

(Rit.)

«Il Fronte dell'Uomo Qualunque è il primo partito di questo paese. Grazie e arrivederci.»
Bene, adesso mister e miss faranno del parlamento la Diaz del blitz. Non distinguono il Foglio dal Manifesto, del resto io non distinguo Libero da Gin Fizz. La democrazia fa la fine del vip che ritrova H.P. sull'uscio dell'hotel Ritz. E siamo tutti nelle mani di chi? Di questi che per diventare qualcuno cambiano nick? Si, il Fronte dell'Uomo Qualcuno ha voti al cubo, mamma che dolore al culo, lo appuro, se questo è uno scherzo manca di sense of humor.
Uh, che manrovescio! Stiamo seppellendo nell'Endemol generation. Devo aspettare di perdere il mio diritto di voto per guadagnare il diritto alla nomination?

(Rit.) (x2)

«Ciao Capa, sono Luigi delle Bicocche. Hai visto che schifo? Te l’avevo detto che questi bastardi vincevano le elezioni. Vaffanculo!...»

eccola su youtube!

p.s. Caro Michele S., se passi da questa pagina sarei ben lieto di scambiare due chiacchere con te. Dal vivo.

Tg3 regionale: telegiornalismo di terza categoria.

giornalettisticamente 4/10/2008

Mi capita poco spesso di seguire per intero una edizione di un tgtrè Calabria.
Molto spesso non arrivo alla fine perchè, per rabbia o per disgusto, cambio canale.
Oggi m'è capitato di seguirne una quasi per intero.
Uno spettacolo immondo.
Servilismo, cronaca del giorno dopo e delle lacrime ,informazione sommaria e spreco di soldi.
Servilismo a go go. Sono giorni che il bonsai fa maxi marchette a Calabrò .Oggi per la nomina ad un altro istituto di vigilanza sugli audiovisivi, ieri per un motivo simile..Forse scrivo queste righe per invidia, non credo d'essere capace di elogiare così grandemente e a così poca distanza una persona.E' questione di fantasia, oltrechè di ghiandole salivari sempre in sciopero (le mie).
Insomma,il tg3 calabria viaggerà in una botte di ferro anche per quest'anno.Grazie bonsai, hai fatto un gran lavoro per la tua squadra e per la nostra necessità di informazione.
Ancora servilismo: servizio sulla Regione. A parte il fondale sgranato davanti al quale parlava lo specialista di Rossano, a fine servizio c'era un bellissimo spot di A.Gentile. Da solo a criticare la giunta Loiero, a tre quarti e con gli occhi fissi in camera. Visto che ancora il Pd non ha proposto nessuna candidatura ufficiale, era un bellissimo spot elettorale. Questa volta l'intervistatore non s'è manco degnato di farsi vedere di spalle. Ci vuole coraggio nel perpetuarsi nell'ombra!
Cronaca.
Maxi servizio sulla famiglia del caduto sul lavoro #893492348923 (uno dei due calabresi che sono morti nell'incidente al pilone del  Mugello).Lacrime e piccole polemiche lasciate alle bocche di quella povera famiglia che oltre ad aver perso un elemento ha perso una speranza (volevo fare un riferimento ai "malavoglia" ma lo vedo troppo letterario!).
Informazione ambientale : sulla costa ionica catanzarese sono nate le tartarughine!! E perchè non parlare della situazione di Crotone?
No, ovviamente bisogna parlare delle cose buone della Regione e delle coste.Sennò la gente,anche i residenti, si impauriscono ed emigrano (visto che di turisti se ne contano sempre meno).
Altro bel servizio con relativo servizietto da Capri. Il pasquettino regionale era inviato in uno degli hotel più lussuosi di Capri.Motivo? Riunione di imprenditori del meridione. Intervista finale al giovane Rubbettino.
Passi l'intervista, ma era necessario andare lì in trasferta?


Ora, mi chiedo, quanto c'è costata quest'edizione? Perchè non posso essere libero di destinare questi soldi alla stampa locale e all'editoria locale? Informare sì va bene, ma mi piacerebbe destinare i soldi verso chi lavora in maniera soddisfacente per i miei gusti difficili di semi-addetto ai lavori.Nemmeno scrivo una parola sull'arretratezza tecnologica e psicologica della redazione, non si vedono riferimenti a web site o indirizzi mail della redazione nemmeno per sbaglio.
Non da meno l'edizione del tg1. 30 secondi ed oltre a N.Ghedini, per il riottesco tg è solo l'avvocato di Berlusconi...In evidenza per buona parte del servizio "avvocato della difesa". Sostituire "difesa" con "Berlusconi" sarebbe stato un rischio troppo grosso, e che dire di aggiungere "onorevole pdl"?
Troppo rischio per Johnny!






 

Viva il bipolarismo...di certe depressioni!

diario 4/10/2008

Mi scuserete se non sto scrivendo tanto,anzi quasi per nulla, e di cose da dire ce ne sarebbero a iosa.
Ma questo è un post prettamente personale, non mi giudicate male dal titolo o da ciò che verrà scritto.

Ho vissuto dei giorni pieni come un sole d'Africa in questa settimana, quelli in cui sei iperattivo e ti vengono bene mille cose.Quelli in cui pensi e idei mille cose. E fanno da contrappeso a settimane e mesi, ma anche ore tristi e inoperose. Questa è, per i più bravi, una sorta di depressione.Leggo or ora che posso dirmi un ciclotimico!

Non vi preoccupate, oh amici che passate da questo blog e utenti che non mi conoscete di persona, non mi verrà mai in mente di mettervi giù con la bici (pessima battuta sui cicli!)!
Uno status animi che mi consente di sviscerare connessioni interne remote e di farne alcune altre lampanti in pochi nanosecondi.
Mi sto godendo questo periodo e, ormai, sono in una fase avanzata del suo studio.
Curarmi? Debellare questo morbo? E perchè?
Come ho ascoltato e riascoltato in una puntata di "Fantasticamente" con ospite l'ottimo Bergonzoni, le malattie non bisogna subito ammazzarle, combatterle.Bisogna prima ascoltarle, capirne il motivo, e cercarne la cura dall'interno od utilizzando la stessa malattia.
Ecco perchè, per il momento, mi va bene che siano questi momenti perchè riesco a fare molto di più e ad avere idee. Se mi curassi sarei un "guarito" qualsiasi, forse livellerei a valori mediocri (ai quali si attesta nei lunghi periodi di quiete apparente)il mio cervello e mi autocondannerei ad una vita ancora più anonima e grigia.Se io sono la mia malattia, io sono la mia cura.
Questo bipolarismo, insomma, mi piace anche perchè ne ho pieno controllo e riesco a sfruttarlo bene.
edit: mi sono informato meglio su forme e sintomi di questa malattia e,come ogni autodiagnosi, credo d'averla sbagliata. Quindi se ho qualche "problema" non è catalogabile.. Attenti ai vostri cervelli potrei bermeli frullati con un pò di birra!


Altri bipolarismi un pò meno, specie se si tratta di politica. Seguo a tratti la campagna elettorale americana,ovviamente tifo per Obama, e mi rendo conto di quanto limitante e, quello sì, ciclico possa diventare un bipolarismo perfetto e funzionante come quello negli States.
Belli i confronti non solo dei due candidati a presidente, ma soprattutto dei vice.
A proposito di questo, ho riflettuto sulle parole del duello trai due candidati.
Uno chairman della commissione Esteri, l'altra dalla parte di chi governa ora.
Come si può essere fieri della sciagurata politica estera di Bush? Come si può attaccarla se, in qualche modo, ne si è complici?
Ecco che la democrazia basata sull'alternanza bipolare rileva una delle sue tante imperfezioni.
Altro discorso, per alcuni versi patetico, è quello sul background privato dei candidati.
Come si può combattere sui sentimenti da\verso familiari? E se uno è single non può essere un valido candidato? Come si può mettere in scena il dolore o la gioia privata per i propri congiunti (e fare leva su di essi per accaparrarsi qualche voto)?
Ma questa è America.
edit: anche lì si può parlare di un ciclo (repubblicani - democratici) che si ripete.
In Italia ciò non serve.
In Italia ora si dialoga solo annuendo a ciò che dice la maggioranza.E se non si annuisce si mina la democrazia, il bene comune, il dialogo.






Battuta del giorno

diario 2/10/2008

Chiaccherando con il mio medico stamattina parlavamo di politica..
"quando ero a Torino, i calabresi mi davano da gestire 10.000 voti"
io:"quelli degli operai fiat e delle loro famiglie?"
"no, quelli della Ndrangheta".